demo image

Sommario

  1. Gestione dei conflitti di interesse
  2. Politica sull'esercizio del diritto di voto
  3. Gestione dei reclami
  4. La politica di remunerazione
  5. Politica di esecuzione ordini

1. Gestione dei conflitti di interesse

Il Consiglio di Amministrazione ("CdA") di Alessia ("la Società") ha definito il conflitto d’interesse, conflitto che può nascere nell'ambito dell'organizzazione, in senso largo, della Società dove una persona o una società terza, a spese di Alessia, potrebbe:
 
poter realizzare un guadagno o evitare una perdita finanziaria,
poter guadagnare dai servizi forniti alla Società o tramite una transazione eseguita con la Società stessa,
avere un incentivo a favorire un terzo soggetto,
esercitare la stessa attività con una società concorrente,
ricevere un beneficio finanziario (in aggiunta alla remunerazione in linea con il mercato) da un terzo soggetto per i servizi forniti alla Società, e
generare un importante rischio reputazionale o in termini d’indennizzo a carico della società.
 
La società ha stilato una lista, non esaustiva, delle attività oggetto di tali conflitti e una lista di tipologia di soggetti pertinenti. Sono state fissare delle regole di condotta per tali soggetti al fine di eliminare o almeno ridurre il rischio di conflitto d'interesse. I dirigenti della società rivedono le regole di condotte per minimizzare il conflitto d'interesse per assicurarsi che siano sempre attuali e accurate e possono raccomandare al CdA delle modifiche o aggiunte alle stesse.
 
2. Politica sull'esercizio del diritto di voto

In linea di principio la Società  si astiene dall'esercizio dei diritti di voto quando i dirigenti dell'azienda considerano che ciò non danneggi gli interessi degli azionisti del comparto.

Il CdA ha fissato gli scopi della politica sull'esercizio del diritto di voto. Il diritto di voto è esercitato secondo delle linee guida approvate dal CdA. Le linee guida saranno applicate alle riunioni delle Assemblee Ordinarie e Straordinarie delle Aziende in cui la Società detiene azioni.

3. La gestione dei reclami della clientela
 

Alessia conformemente  al Regolamento CSSF Num. 16/07 ha adottato una procedura operativa per la gestione rapida ed efficace dei reclami presentati dai propri investitori.
Eventuali reclami devono essere trasmessi per iscritto per posta, posta elettronica o fax, o per telefono al funzionario addetto ai reclami:
 
E-mail : complaints@alessia.lu
Fax : +352 2799 2387
Indirizzo postale : Alessia Department Complaint - 15, Rue Notre Dame, L-2240 Luxembourg
Telefono : +352 1799 0162
 
Alessia cercherà di rispondere entro 10 (dieci) giorni di calendario. Nel caso Alessia avesse bisogno di più tempo, confermerà per iscritto all’investitore il ricevimento del reclamo e che vi sono ricerche in atto. In tale conferma verranno inclusi il nome e i riferimenti della persona che gestisce il reclamo. Alessia si impegna di rispondere ad un mese dal ricevimento, comunque restando, che qualora non fosse in grado di farlo, effettuerà una comunicazione indicando i motivi del ritardo ed una data indicativa in cui verrà data una risposta.
Nel caso in cui il reclamante non ricevesse una risposta o la risposta risultasse insoddisfacente, potrà contattare Simon Bergman, condirettore generale. I suoi contatti sono i seguenti s.bergman@alessia.lu, fax +352 2799 2387, indirizzo postale: 15 Rue Notre Dame L-2240 Luxembourg.
 In caso di disaccordo persistente o di non ricevimento di alcuna risposta, il cliente potrà rivolgersi e chiedere un'opinione extra-giudiziaria alla CSSF nei termini fissati dal regolamento 16/07. La procedura da seguire è consultabile al sito  (http://www.cssf.lu/fileadmin/files/Lois_reglements/Legislation/RG_CSSF/RCSSF_No16-07.pdf) (per la versione francese) e al sito (http://www.cssf.lu/fileadmin/files/Lois_reglements/Legislation/RG_CSSF/RCSSF_No16-07eng.pdf) (per la versione Inglese).
I riferimenti sono:
 
Commission de Surveillance du Secteur Financier
Département juridique II
L-1150 Luxembourg
Tel.: (+352) 26 25 1 - 1
Fax: (+352) 26 25 1 – 601
reclamation@cssf.lu
 

4. La politica di remunerazione

Il Consiglio di Amministrazione di Alessia ha adottato una Politica di Remunerazione in ossequio alla legge del 17 Dicembre 2010 sugli OICR e della Direttiva EU 2009/65/EC e le Guidelines ESMA.

Principio
 
Il principio di base è quello di stabilire e applicare politiche e prassi di remunerazione coerenti con, e che promuovano, una gestione dei rischi sana ed efficace che né incoraggia l'assunzione di rischi, in contrasto con i profili di rischio o le norme applicabili ai Comparti, né mette in pericolo il rispetto del dovere di agire nel migliore interesse della Società.
La Politica di Remunerazione copre sia la componente fissa che variabile dei compensi inclusi i benefici pensionistici discrezionali.
 
Persone coperte
 
La Politica di Remunerazione copre alti dirigenti, che prendono rischi e soggetti la cui attività professionale ha un impatto significativo sul profilo di rischio di Alessia SICAV e dei Comparti ( "le persone coperte").
 
Il Consiglio ha individuato le persone coperte.
 
Compensi
 
Le persone coperte riceveranno una remunerazione fissa e, in determinate circostanze, una componente variabile. Inoltre, la Società può fornire benefici adeguati per le loro funzioni. Alessia non fornisce benefici pensionistici discrezionali.
 
Il Consiglio determinerà la retribuzione variabile utilizzando la seguente procedura:
 
1. Il Consiglio determinerà un importo ("l'importo") sulla base di commissione di performance ricevute dai comparti e la situazione finanziaria della Società. L'importo può essere pari a zero.
 
2. La commissione assegnerà una quota dell'importo per ogni persona coperta in base alle prestazioni singole unità di business e di quella persona.
 
3. Gli amministratori (per la loro attività come direttore) e le persone che hanno una funzione di controllo non riceveranno retribuzione variabile;
 
4. La politica prevede che il risarcimento variabile (a) è dovuta in parte in azioni dei comparti interessati e (b) in parte sarà differita per il periodo di detenzione suggerita.
 
5. Poiché la Società è una SICAV autogestita, retribuzione variabile differita verrà pagato a una società separata, a condizione che questa azienda entrerà in un accordo con la Società di fornire l'equivalente economico di differimento.
 
Le persone coperte non sono autorizzate a coprire il rischio legato alla remunerazione   variabile che è stata differita o è soggetta a ritenzione.
 
Malus e claw back
 
Il Consiglio può decidere di annullare la compensazione non attribuite differita e / o recuperare gli importi già pagati della remunerazione variabile acquisito in caso di dolo, colpa grave o altro comportamento scorretto serio o un grave mancanza nella gestione dei rischi durante il periodo di maturazione. Inoltre, la remunerazione differita non attribuita può essere annullata nel caso in cui l'azienda cessa di avere o rischi di perdere una situazione finanziariamente sana, o in caso di perdite materiali  di un Comparto.
 
Risoluzione anticipata dei contratti
 
I contratti con persone coperte non includono i pagamenti su risoluzione anticipata. Il Consiglio può decidere tale pagamento alle persone di cui se il pagamento riflette performance ottenuta.
 
Le commissioni di performance dovute a terzi
 
Nel caso in cui l'azienda entra in un contratto con una terza parte che prevede il pagamento di commissioni di performance, il Consiglio verificherà che tali accordi non siano stipulati per aggirare questa politica e / o della legge applicabile.
 
Gestori degli investimenti
 
Il Consiglio richiede ai gestori degli investimenti esterni a cui è delegata la gestione di avere in atto una politica di remunerazione in conformità alle leggi e ai regolamenti applicabili.
 
Revisione
 
Il Consiglio esaminerà questa politica di remunerazione e la sua attuazione ogni anno e se cambiamenti nelle persone coperte lo richiedono. I membri del consiglio coperti dalla Politica di Remunerazione non partecipare alla discussione e al voto sulla Politica di Remunerazione o la revisione annuale delle retribuzioni e benefici.
 
5. Politica di esecuzione ordini
 
Di seguito è riportato un estratto della politica di esecuzione degli ordini di Alessia SICAV (“Alessia”) in conformità con la legge del 17 dicembre 2010, Circolare CSSF 10-
04 e circolare CSSF 18/698.
 
La politica si applica alle transazioni relative ai seguenti strumenti finanziari:
- Azioni
- Obbligazioni.
- Derivati scambiati in
- Cambio di valuta a termine
 
Come regola generale, Alessia, nell’eseguire i suoi ordini, tiene conto del prezzo, dei costi, della velocità, della probabilità di esecuzione e di regolamento, della dimensione
del commercio, della natura del commercio e di altre considerazioni.
Nell'applicare ciò, Alessia ha selezionato un broker per esecuzione operazioni su titoli azionari, derivati ​​e obbligazioni per tutte le sedi di esecuzione su cui Alessia opera.
Alessia opera principalmente su borse EEA e USA, compresi i mercati dei derivati ​​quotati, ma può operare anche su altri mercati.
 
Per le obbligazioni, Alessia ha selezionato un agente, ma ha anche accordi di esecuzione con un numero di controparti di mercato che utilizzano una struttura di negoziazione multilaterale o OTC. L’agente e le altre controparti di mercato hanno concordato di fornire la migliore esecuzione. Alessia valuta prezzo, costi, velocità, probabilità di esecuzione e regolamento, dimensione e natura dell'ordine e tenendo conto di qualsiasi altra considerazione rilevante nella scelta delle controparti di mercato.
Per i derivati ​​FX e OTC, Alessia ha selezionato la banca depositaria come unica controparte.
I broker selezionati, le controparti di mercato e le sedi, nonché i potenziali nuovi broker, controparti di mercato e sedi vengono regolarmente valutati al fine di mantenere un panel competitivo che fornisce la migliore esecuzione per Alessia e gli investitori. L'efficacia degli accordi è regolarmente testata.
Non ci sarà alcuna aggregazione di ordini.
Nel caso in cui ciò sia ritenuto vantaggioso da entrambi i comparti della SICAV, i gestori degli investimenti possono negoziare tra due comparti, a prezzi medi di mercato.
La procedura completa e un elenco di tutti i broker, le controparti di mercato e le sedi sono disponibili presso gli uffici di Alessia.
Alessia SICAV - The Absolute Return Company - VAT LU22621162 - R.C.S. Luxembourg N.B137597 - Avvertenze Legali - Avvertenze Regolamentari - Privacy e Cookies
Sito creato in collaborazione con Italia Multimedia - Creazione siti web Milano